Vintage
Panicale
Puglia
Olive Oil
Lambretta
Vespa
Alfa Romeo

Desmo

Perseo
Pio Pion
Scrinium
Tractors

Pantah

Alazzurra



Ducati

D Cafe

D Interest

D Racing

D Tech

D Owners



Pics

Magazine

Roadtest

LLovers

Advertising



Timing


Pick-up



FreshNews



For Sale

Procurare le cinghie prescritte, in questo caso Dayco 94820 o equivalenti (68 denti "quadri" - larghezza 19 mm)
Smontare i ripari, togliere le candele e selezionare la marcia piuù lunga
Con la moto su cavalletto ruotare la ruota posteriore in senso marcia sino a far coincidere i riferimenti delle pulegge con i previsti riferimenti su carter
Segnare il dente delle cinghie in corrispondenza dei riferimenti suddetti (puntino bianco ottenuto con bianchetto), se possibile fare più foto per ev. dubbi in fase di rimontaggio
Controllare e possibilmente fotografare il riferimento volano accensione dal tappo apposito su altro lato motore (comunque non indispensabile)
Smontare i tensionatori (metodo Rick) così da sfilare e rimontare le cinghie più agevolmente se le pulegge hanno un bordino come su Pantah e Alazzurra
Pulire accuratamente tutta l'area distribuzione, pulire anche i tensionatori e controllare che i cuscinetti abbiano una buona scorrevolezza
Se possibile contare sulle cinghie smontate quanti denti ci sono tra il riferimento segnato in corrispondenza della testa e quello in corrispondenza della puleggia conduttrice (33 denti in foto)
Iniziare a calzare le nuove cinghie e poi inserire il galoppino nella propria posizione, predisporre il chiavino a brugola da 5 mm. che aiuterà nella fase di tensionamento delle stesse
Fare attenzione che i riferimenti delle pulegge siano tutti nell'esatta posizione che avevano prima dello smontaggio delle cinghie vecchie
Se necessario contare che anche con le nuove cinghie montate si abbia lo stesso numero di denti (33 nell'esempio) tra i riferimenti delle puleggie condotte e conduttrice
Imboccare a mano le viti dei galoppini di tensionamento mantenendo possibile la regolazione degli stessi
Interponendo il chiavino da 5 mm tra il galoppino fisso e la cinghia portare in tensione il galoppino mobile e serrare leggermente la relativa vite su asola di regolazione
Fare attenzione ad usare una chiave che non pregiudichi la posizione della cinghia in tensione, se necessario usare una chiave aperta, e serrare alla coppia prestabilita
Controllare più volte che le posizioni delle pulegge siano corrette rispetto ai riferimenti, controllate che un chiavino da 6 mm non passi tra galoppino fisso e cinghia
Verificare nuovamente che le viti di fissaggio dei galoppini mobili siano ben serrate
Ruotare lentamente la ruota posteriore in senso di marcia e prestare attenzione che non ci siano strani rumori provenienti dalle valvole

Se tutto ok la moto può essere avviata, con motore in rotazione verificare che i cuscinetti dei galoppini ruotino regolarmente e che le cinghie si mantengano allineate
Dopo i dovuti controlli e accertato che a motore caldo la tensione non divenga eccessiva (per le dilatazioni meccaniche di tutto il gruppo termico) rimontare comunque i coperchi, è importante! LO spiacevole imprevisto e sempre in agguato, povero piccolo passero!!
Vintage Desmo - Mobile (Italy) +39-347-4556056 - Mail: stefano.billi@vintage-italy.com